Cenni storici

La storia della Data Science è un continuum di innovazione e scoperta, alimentato dalla crescente quantità di dati e dall'evoluzione delle tecnologie informatiche. 

Il futuro della Data Science si preannuncia ancora più promettente, con il potenziale di rivoluzionare ulteriormente il modo in cui comprendiamo il mondo e prendiamo decisioni basate sui dati.

La Data Science, o scienza dei dati, è emersa come un campo interdisciplinare che combina competenze matematiche, statistiche, informatiche e di visualizzazione per estrarre informazioni significative dai dati.

Le sue radici possono essere fatte risalire al XX secolo, quando il calcolo meccanico e l'analisi statistica iniziarono ad avere un ruolo sempre più importante nelle scienze sociali e nel campo della ricerca scientifica. Tuttavia, è stato con l'avvento dei computer e l'enorme aumento della quantità di dati disponibili che la Data Science ha iniziato a fiorire.

Negli anni '60 e '70, gli scienziati informatici svilupparono algoritmi e tecniche per l'analisi dei dati, aprendo la strada alla nascita del concetto di "data mining". Negli anni '80, i progressi nella tecnologia informatica resero possibile l'elaborazione dei dati su larga scala, dando vita all'era della "Big Data".

Pillar Graphic

Tuttavia, è stato solo negli ultimi decenni che la Data Science ha raggiunto il suo pieno potenziale. Con l'avvento di Internet e l'esplosione dei social media e delle piattaforme digitali, l'enorme quantità di dati generati quotidianamente (Big Data) ha creato nuove sfide e opportunità per gli scienziati dei dati.

A cosa serve la Data Science

Oggi, la Data Science gioca un ruolo cruciale in molti settori, tra cui il marketing, la sanità, la finanza, l'industria e molti altri. Attraverso l'analisi dei dati, è possibile ottenere insight preziosi che guidano la presa di decisioni informate e consentono di individuare modelli, tendenze e anomalie nascoste all'interno dei dati stessi.

L'applicazione della Data Science è diventata così pervasiva che molti considerano questa disciplina come il "petrolio del XXI secolo", in quanto i dati sono diventati una risorsa di valore inestimabile. 

L'uso di algoritmi avanzati, l'apprendimento automatico e l'intelligenza artificiale ha portato a ulteriori sviluppi nella Data Science, aprendo nuove prospettive e sfide nel mondo odierno.

L'avvento dei Big Data ha rivoluzionato il concetto moderno della Data Science, mettendo in luce l'importanza di estrarre valore commerciale attraverso l'analisi di grandi quantità di informazioni. La Data Science combina competenze scientifiche, come la statistica, la matematica e l'informatica, con capacità manageriali, focalizzandosi sull'utilizzo strategico dei dati.

La data science può essere applicata a diverse aree di competenza (dal Finance al Marketing alla Produzione). 

Distinguiamo in 4 categorie la sua modalità di applicazione:

  • descrittiva - per aumentare la visibilità sugli eventi passati o in corso; 
  • diagnostica - per indagare le cause degli avvenimenti; 
  • predittiva - per pronosticare fenomeni futuri grazie all’osservazione dello storico e ai modelli previsionali; 
  • prescrittiva - per ottenere suggerimenti su come agire rispetto ad avvenimenti futuribili.
Pillar Graphic

Il fine ultimo della Data Science è ottenere informazioni utili per raggiungere gli obiettivi di business, ampliando la conoscenza su determinati fenomeni e rispondendo a interrogativi o problemi complessi. 

Ad esempio, la Data Science può offrire soluzioni per ottimizzare processi, acquisire nuovi clienti soddisfacendo le loro esigenze, aumentare le vendite tramite lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi e creare nuovi modelli di business per generare ulteriori profitti.

In sintesi, la Data Science mira a rendere evidenti le informazioni nascoste all'interno dei numerosi dati disponibili, al fine di contribuire alla competitività aziendale e fornire indicazioni preziose. 

Attraverso l'analisi accurata dei dati, la Data Science offre un vantaggio competitivo che può fare la differenza nel mondo degli affari ed è un pilastro della Digital Trasformation.


Cos’è la digitalizzazione e come introdurla nella tua azienda

Digitale e oltre: come l'Intelligenza Artificiale può trasformare la tua azienda. Le ultime tendenze nell'utilizzo dell'AI per l'innovazione delle aziende. Scopri i vantaggi dell'AI, i modelli di business innovativi basati sull'AI e le migliori pratiche per implementare l'AI e porta la tua azienda verso il futuro digitale.


Casi d’uso della Data Science

L'analisi descrittiva è applicabile in diversi settori, offrendo un'ampia gamma di possibilità per estrarre informazioni significative dai dati e migliorare la comprensione delle dinamiche aziendali.

Nel settore del marketing, l'analisi descrittiva può coinvolgere l'analisi delle interazioni sui social media, l'analisi dei dati dei clienti per una migliore segmentazione di mercato e l'analisi dei modelli di acquisto dei consumatori.

Nel campo delle operazioni, l'analisi descrittiva può riguardare l'analisi delle performance dei processi produttivi, l'analisi dei tempi di produzione e dei costi, e l'analisi della domanda e dell'utilizzo delle risorse.

Nel settore sanitario, l'analisi descrittiva può comprendere l'analisi dei dati epidemiologici, l'analisi dei tempi di attesa nei servizi sanitari e l'analisi dei dati dei pazienti per la prevenzione e la gestione delle malattie.

Nel contesto finanziario, l'analisi descrittiva può coinvolgere l'analisi delle transazioni finanziarie, l'analisi dei dati dei mercati finanziari e l'analisi dei dati dei clienti per la profilazione e la personalizzazione dei servizi finanziari.

DescrittivaCaso d’uso 1Caso d’uso 2Caso d’uso 3
MarketingAnalisi delle vendite mensili per prodottoAnalisi dei clienti per segmentazioneModelli di acquisto dei consumatori
OperazioniAnalisi delle performance dei processi produttiviAnalisi dei tempi di produzione e costiAnalisi della domanda e dell'utilizzo delle risorse
SanitàAnalisi dei dati epidemiologiciAnalisi dei tempi di attesa nei servizi sanitariAnalisi dei dati dei pazienti per la prevenzione
FinanzaAnalisi delle transazioni finanziarieAnalisi dei dati dei mercati finanziariAnalisi dei dati dei clienti per la profilazione

La Data Science diagnostica può essere applicata in vari settori per identificare le cause di determinati problemi o anomalie, consentendo di prendere misure correttive e migliorare le performance complessive.

Nel campo del marketing, la Data Science diagnostica può essere utilizzata per analizzare le campagne pubblicitarie al fine di individuare i fattori che influenzano le conversioni online o identificare le cause di una diminuzione delle conversioni.

Nell'ambito delle operazioni, la Data Science diagnostica può aiutare a analizzare le inefficienze nella catena di approvvigionamento, individuare le cause dei ritardi nella produzione o identificare le anomalie nelle prestazioni dei fornitori.

Nel settore sanitario, la Data Science diagnostica può essere applicata per individuare le cause di tassi di remissione elevati, analizzare le ragioni di errori medici o ricercare le cause di un alto tasso di infezioni ospedaliere.

Nel contesto finanziario, la Data Science diagnostica può essere utilizzata per individuare le cause di perdite nel portafoglio, analizzare le ragioni delle scarse performance di un fondo comune o ricercare le cause di anomalie nelle transazioni finanziarie.

DiagnosticaCaso d’uso 1Caso d’uso 2Caso d’uso 3
MarketingAnalisi delle campagne pubblicitarieRicerca delle cause di una diminuzione delle conversioni onlineIndividuazione dei fattori che influenzano la fidelizzazione
OperazioniAnalisi delle inefficienze nella catena di approvvigionamentoRilevazione delle cause di ritardi nella produzioneIndividuazione delle anomalie nelle prestazioni dei fornitori
SanitàIdentificazione delle cause di tassi di remissione elevatiAnalisi delle ragioni di una frequenza di errori mediciRicerca delle cause di un alto tasso di infezioni ospedaliere
FinanzaIndividuazione delle cause di perdite nel portafoglioAnalisi delle ragioni di scarse performance di un fondo comuneRicerca delle cause di anomalie nelle transazioni finanziarie

La Data Science predittiva può essere applicata in settori diversi, fornendo previsioni e prospettive che supportano la pianificazione strategica e la presa di decisioni informate.

Nel settore del marketing, la Data Science predittiva può essere utilizzata per prevedere il comportamento degli utenti online, anticipare le vendite future di un prodotto e prevedere il churn dei clienti.

Nel campo delle operazioni, la Data Science predittiva può aiutare a prevedere la domanda di prodotti, stimare i tempi di attesa dei clienti in coda e individuare anomalie nelle attività operative.

Nel settore sanitario, la Data Science predittiva può essere impiegata per prevedere il rischio di ricovero dei pazienti, prevedere i tassi di ospedalizzazione e monitorare l'andamento delle epidemie.

Nel contesto finanziario, la Data Science predittiva può essere utilizzata per prevedere i prezzi delle azioni, anticipare le fluttuazioni di mercato e stimare i tassi di interesse.

PredittivaCaso d’uso 1Caso d’uso 2Caso d’uso 3
MarketingPrevisione del comportamento degli utenti onlinePredizione delle vendite future di un prodottoPrevisione dell’abbandono  (churn) dei clienti
OperazioniPrevisione della domanda di prodottiPredizione dei tempi di attesa dei clienti in codaPrevisione delle anomalie nelle attività operative
SanitàPrevisione del rischio di ricovero dei pazientiPredizione dei tassi di rehospitalizationPrevisione dell'andamento delle epidemie
FinanzaPrevisione dei prezzi delle azioniPredizione delle fluttuazioni di mercatoPrevisione dei tassi di interesse

La Data Science Prescrittiva può fornire indicazioni preziose e suggerimenti mirati nei settori del marketing, delle operazioni, della sanità e delle finanze, contribuendo a prendere decisioni strategiche e ottimizzare i risultati.

Nel settore del marketing, la Data Science Prescrittiva può essere utilizzata per ottimizzare le campagne pubblicitarie, fornire suggerimenti personalizzati per il targeting dei clienti e ottimizzare il pricing dei prodotti.

Nel campo delle operazioni, la Data Science Prescrittiva può ottimizzare le rotte di consegna, offrire suggerimenti per l'allocazione delle risorse e pianificare in modo ottimizzato la produzione.

Nel settore sanitario, la Data Science Prescrittiva può contribuire all'ottimizzazione delle cure mediche personalizzate, fornire suggerimenti per la gestione del carico di lavoro e identificare comportamenti di rischio nei pazienti.

Nel contesto finanziario, la Data Science Prescrittiva può ottimizzare i portafogli di investimento, fornire suggerimenti per la gestione dei rischi e personalizzare le offerte di prodotti finanziari.

PrescrittivaCaso d’uso 1Caso d’uso 2Caso d’uso 3
MarketingOttimizzazione delle campagne pubblicitarieSuggerimenti personalizzati per il targetingOttimizzazione del pricing dei prodotti
OperazioniOttimizzazione delle rotte di consegnaSuggerimenti per l'allocazione delle risorsePianificazione ottimizzata della produzione
SanitàOttimizzazione delle cure mediche personalizzateSuggerimenti per la gestione del carico di lavoroIdentificazione di comportamenti di rischio
FinanzaOttimizzazione dei portafogli di investimentoSuggerimenti per la gestione dei rischiPersonalizzazione delle offerte di prodotti finanziari

Quali competenze servono per la data science

Le competenze richieste per la Data Science sono un mix di competenze tecniche, analitiche e di business. Un professionista di successo in questo campo deve essere in grado di gestire i Big Data, sviluppare modelli statistico-matematici, utilizzare tecniche di machine learning, programmazione e presentazione dei dati, nonché comprendere i processi di business e le dinamiche settoriali.

Le competenze richieste quindi, sono estremamente diverse e coprono una vasta gamma di campi. 

E’ essenziale avere una solida base di conoscenze nel data management per gestire correttamente i Big Data necessari per le analisi. Questo implica la capacità di acquisire, archiviare e organizzare grandi quantità di dati in modo efficiente e sicuro.

Inoltre, è cruciale avere padronanza nello sviluppo di modelli statistico-matematici e nell'utilizzo di tecniche di analytics. Queste competenze consentono di estrarre informazioni significative dai dati, identificando pattern, correlazioni e tendenze nascoste che possono fornire insight preziosi per prendere decisioni informate.

L'impiego delle tecniche di machine learning è un altro aspetto chiave della Data Science. La capacità di utilizzare algoritmi e modelli di machine learning permette di creare modelli predittivi e di apprendere dai dati, consentendo di effettuare previsioni accurate e automatizzare processi complessi.

Un'altra competenza fondamentale è la programmazione. Essere proficienti nei principali linguaggi di programmazione consente di scrivere codice efficiente e personalizzato per l'analisi dei dati, nonché di sviluppare algoritmi personalizzati e automatizzare compiti ripetitivi.

Inoltre, la competenza nell'utilizzo degli strumenti per la presentazione e la visualizzazione dei dati è essenziale per comunicare in modo efficace i risultati delle analisi. Questo può includere l'utilizzo di software e librerie specializzate per creare grafici, dashboard interattive e visualizzazioni chiare e comprensibili.

Infine, per applicare la Data Science in modo efficace, è importante avere una buona conoscenza dei processi di business e delle dinamiche di settore. Questo consente di comprendere i contesti in cui si lavora, identificare le domande chiave da affrontare e tradurre i risultati delle analisi in azioni concrete e strategiche per l'organizzazione.

Le figure professionali quindi che devono operare nella “scienza dei dati” sono principalmente tre:

  • il Data Scientist, con abilità interfunzionali (è un’esperto di tecniche matematico-statistiche, conosce i linguaggi di programmazione, sa come utilizzare i software analitici), ha il compito di modellizzare problemi complessi per risolvere le esigenze di business;
  • il Data Engineer è incaricato di rendere disponibili le informazioni, quindi si occupa di raccogliere, pulire, incrociare e preparare i dati perché siano fruibili e soddisfino le finalità analitiche;
  • il Data Analyst, spesso proveniente da facoltà economico-manageriali, funge da intermediario tra gli analisti e le figure di business, traducendo le necessità aziendali in elementi utili per lo sviluppo degli algoritmi.

Conclusioni

In sintesi, la Data Science è un campo interdisciplinare che combina competenze matematiche, statistiche, informatiche e di visualizzazione per estrarre informazioni significative dai dati. Con il potenziale di rivoluzionare il modo in cui prendiamo decisioni basate sui dati, la Data Science è diventata una risorsa inestimabile in settori come il marketing, la sanità e la finanza. Sfruttare al meglio il potenziale dei dati è fondamentale per ottenere un vantaggio competitivo e guidare la trasformazione digitale delle aziende.

Entra in contatto con noi
Frontiere
30/06/2023
Similar posts
Introduzione Negli ultimi anni, l'ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) è diventata una pietra miliare nella strategia di marketing […]
Read more
Introduzione In un mondo sempre più digitalizzato, la presenza online è diventata essenziale per imprenditori e professionisti che desiderano distinguersi […]
Read more
Introduzione I social media rappresentano una risorsa indispensabile per le aziende che mirano ad ampliare la loro visibilità online. Un […]
Read more
Indice
Iscriviti alla newsletter
Iscriviti alla newsletter
logo-frontiere
LinkedinInstagramYoutubeFacebookTwitter
Privacy policy
Copyright 2024 Frontiere
FRONTIERE Srl
Sede legale in Via Oslavia, 6 - 00195 Roma, RM | C.F. e P.IVA 17464921000
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram